Collare per cani: 10 consigli pratici per usarlo al meglio

Simpatico bull dog

Uno degli accessori più importanti del corredo di un cane è senza dubbio il collare perché lo accompagnerà per tutta la sua vita. È molto importante averne cura utilizzandolo e manutenzionandolo nella maniera corretta. Con pochi semplici accorgimenti avrai un collare sempre in ottimo stato per garantire il giusto comfort al tuo 4zampe.

Ecco quindi 10 consigli pratici su come utilizzare correttamente il collare e mantenerlo in buono stato.

1. Comincia presto

Abitua il cane al collare fin da cucciolo scegliendo un modello molto semplice e leggero; per le prime volte potresti optare anche per un nastro in stoffa. Dapprima faglielo indossare solo per qualche minuto poi aumenta man mano il tempo; molto probabilmente la palletta pelosa non sarà d’accordo e proverà a sfilarselo quindi tienilo sempre sott’occhio per non rischiare che si faccia male. Un ottimo trucchetto è quello di distrarlo con qualche biscotto o giocandoci insieme in modo da fargli distogliere l’attenzione dal collare; vedrai che pian piano si abituerà e lo indosserà senza problemi.

2. Scegli il collare giusto

Utilizza una tipologia di collare adatta alla costituzione e alle abitudini del tuo cane, in commercio puoi trovare sia modelli specifici per determinate razze sia quelli generici suddivisi per taglia, solitamente questi ultimi sono i più comuni.

3. Qualità dei materiali

assicurati di acquistare un prodotto di qualità e realizzato con materiali non nocivi.

4. Regola la misura

Regola bene la misura in modo che non crei attrito e non sia né troppo stretto né troppo largo, generalmente è consigliato lasciare circa due dita di spazio fra il collo ed il collare. Tieni presente che il collo non ha sempre la stessa circonferenza, ad esempio se Fido è un pelosone probabilmente nei mesi invernali avrà bisogno di un collare più largo a causa della massa di pelo mentre in estate servirà un pò più stretto perché la quantità di pelo sarà minore, a maggior ragione se lo farai tosare. Anche l’aumento o perdita di peso può variare la misura del collo.

5. Se Fido è cucciolo

Se hai a che fare con un cucciolo dovrai controllare la misura molto spesso perché la bestiolina crescerà e il collare andrà allargato di conseguenza. Attento però a non cadere in tentazione; non acquistare da subito un collare più grande del necessario con l’idea che “tanto il cane cresce”, rischi che sia troppo ingombrante, il cucciolo non lo vorrà tenere e impiegherai molto più tempo ad abituarlo. Meglio passare da una taglia all’altra per gradi, scegliendo di volta in volta la misura più adatta.

6. Attenzione al pelo

Rimuovi sempre eventuali grovigli di pelo che inevitabilmente si andranno a formare e spazzola regolarmente la zona del collo del cane in modo che non si formino nodi, questo vale soprattutto nelle razze a pelo lungo e folto. Eviterai la formazione di batteri che possono causare fastidiose dermatiti.

7. Pulizia

Lavalo regolarmente a mano o in lavatrice a seconda del materiale di cui è composto.

8. Quando cambiarlo

Sostituisci il collare quando è rovinato, sformato, presenta parti scucite o il gancio non chiude perfettamente.

9. Quando toglierlo

Togli sempre il collare quando spazzoli o fai il bagno al cane.

10. Collare di scorta

“Spiegare” a Fido che il suo collare si è rotto e non può fare la sua passeggiata non è cosa semplice! Fai in modo di averne sempre da parte uno per le emergenze, puoi conservare uno di quelli vecchi purché ancora in buono stato.

 

Ti stai chiedendo se puoi lasciare che il cane indossi il collare sempre? Dai un'occhiata ai pro e contro sull'utilizzo di questo accessorio e potrai valutare tu stesso la soluzione più adatta.

Lascia un commento

Si prega di notare che i commenti devono essere approvati prima della pubblicazione